Paulina Wagner espone la sua collezione cityllage allo SmArt Hotel Bartolini (8/6/17 – 22/7/17)

Paulina Wagner a Montecatini Terme

Paulina Wagner, pittrice polacca, è una poliedrica artista, ma anche studiosa di storia ed una innovatrice nel campo della pittura grazie la sua personalissima tecnica del “cityllage”. Cityllage è una tecnica basata sul collage, che consiste nel combinare la pittura ad acrilico con iscrizioni, frammenti di giornali e riviste sulla stessa tela. Protagonista è la città e le persone che vi risiedono, creandone giorno per giorno il carattere.

Paulina Wagner ha inoltre lavorato per 7 anni nella televisione pubblica polacca come scenografa e redattrice dei loro siti web.
Paulina Wagner è una donna affascinante, simpatica, piena d’energia e sollecitata intellettualmente dalla vita urbana. Ama, in particolar modo, tutte le città italiane, soprattutto Roma e la Toscana.
“La Toscana mi ha rapito il cuore” – afferma con gioia l’artista.
La sua tesi di Laurea di Storia all’Università di Lodz si intitolava “l’immagine di Roma e della Corte Pontificia nel XVI secolo dal diario di Benvenuto Cellini”. Fin da quel momento l’Italia è diventata una sorta di seconda Patria. Inoltre l’educazione umanistica dell’artista le permette di valutare i fenomeni sociali e vederli in un contesto più ampio.

Cinque anni fa, nella sua evoluzione artistica, ha creato una tecnica individuale ed originale che combina la pittura classica al collage. Il suo obiettivo è presentare l’atmosfera delle città che lei interpreta e descrive. Le città che ha dipinto sono state Varsavia, Milano, Roma, ma anche New York e Parigi, luoghi di fascino portatori di diverse emozioni. Paulina Wagner sa creare nelle sue opere un’atmosfera unica della città. Unica, ma anche fedele alla realtà, collegando immagini e parole con luoghi e fenomeni ad essa strettamente connessi.

La mostra allo SmART Hotel Bartolini propone al visitatore la collezione dei cityllage, in particolar modo le opere ispirate alle città italiane: Roma, Venezia, Como e Milano.
“L’arte era presente nella mia vita da sempre. A scuola d’arte avevo già uno stile definito e spesso dipingevo Italia”. – confessa la Wagner.
L’Artista gestisce un sito web personale  ed ha una curiosa attività nei socia network (Instagram e Facebook).

Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on TumblrShare on Google+